“ESCI DALLA PENOMBRA”

Con il 2022 riprendono finalmente le attività in presenza dell’associazione. Primo appuntamento è uno spettacolo teatrale a Trento, a conclusione del progetto “The dark side of the poetry: la bellezza è terapeutica” finanziato dalla Fondazione Caritro.

Frutto della collaborazione tra EuropAvisio, il Liceo classico “Prati” di Trento e Stradanova Slow Theatre, “Esci dalla penombra” avrà luogo nella prestigiosa Sala di rappresentanza del Palazzo della Regione a Trento, venerdì 8 aprile alle ore 20.30. In scena studenti e studentesse del Prati, sotto la guida del regista Jacopo Laurino, e un ensemble musicale composto da Margherita Menardi (flauto), Giovanni Carraria Martinotti e Matteo Scalet (pianoforte).

La serata sarà inoltre occasione di riprendere la missione di supporto ad ASSFRON, realtà promotrice di diversi progetti solidali nelle zone più povere dell’Africa (recupero pozzi, forestazione, orti scolastici) che svolge attività di sensibilizzazione nelle scuole trentine.

Uno speciale ringraziamento per la collaborazione va al Vicepresidente del Consiglio Regionale, dott. Roberto Paccher.

UNA DOMENICA A TEATRO 2015

Stiamo organizzando un’uscita a teatro per domenica 25 gennaio 2015! Anche quest’anno EuropAvisio ha selezionato per i suoi soci uno spettacolo della stagione di prosa del Centro Servizi Culturali “S. Chiara” di Trento.

La scelta è caduta su IL VISITATORE, una commedia brillante e a tratti commovente, che ci fa sorridere ponendoci quesiti seri. Un dialogo intelligente e leggero sui massimi sistemi (l’esistenza di Dio, il Bene e il Male, il senso della vita e la libertà di coscienza) trattati con rispetto e partecipazione emotiva, all’interno della cornice tragica del nazismo. Ne è autore Eric Emmanuel Schmitt, scrittore belga poco più che cinquantenne che con Il visitatore ha vinto in Francia nel 1993 ben tre Prix Molière. Siamo nell’aprile del 1938 a Vienna nello studio di Sigmund Freud (Alessandro Haber), dove il famoso psicanalista attende affranto notizie della figlia Anna, portata via da un ufficiale della Gestapo. Ma l’angosciata solitudine non dura molto: dalla finestra spunta, infatti, un inaspettato visitatore (Alessio Boni). Chi è? Cosa vuole? La discussione che si svolge tra il visitatore e Freud e che costituisce il filo conduttore della pièce, è quanto di più commovente, dolce ed esilarante al tempo stesso si possa immaginare. Con, sullo sfondo, la sanguinaria tragedia del nazismo che porta Freud a formulare la domanda fatale: se Dio esiste, perché permette tutto ciò?

IL VISITATORE 

di Éric-Emmanuel Schmitt, con Alessandro Haber e Alessio Boni. Regia Valerio Binasco

PROGRAMMA: La rappresentazione avrà luogo presso l’Auditorium S. Chiara di Trento, domenica 25 gennaio 2015 alle ore 16.30. Verrà organizzato un pullman che partirà dalla valle nel primo pomeriggio e ritornerà in valle dopo la fine dello spettacolo. I costi previsti sono il costo del biglietto e il costo dell’autobus. Per adesioni e ulteriori informazioni potete contattarci via mail. I posti sull’autobus sono limitati quindi si consiglia di aderire il prima possibile. Vi aspettiamo!